Come Allestire uno Stand

Capita sempre più di frequente che le attività commerciali per ampliare il proprio bacino di clientela decidono di partecipare a fiere o manifestazioni, più o meno importanti e diversa durata.

In base all’ investimento in termini di tempo e di costo che ogni singola iniziativa richiede va valutato con attenzione il budget a disposizione per allestire lo stand, perché se troppo alto si rischia di sprecare delle risorse utili e se troppo basso si ci rivolge ai potenziali clienti con un’immagine talmente scadente che non si avvicineranno neanche per curiosare.

Praticamente tutte le tecniche presentate in questo sito possono essere utilizzate per allestire uno stand, ovviamente vanno prediletti i materiali che possono essere riutilizzati in più occasioni ed eventualmente anche essere esposti negli gli spazi di vendita della propria attività, avendo così un doppio utilizzo.

I materiali più utilizzati sono gli striscioni e la cartellonistica, ma non vanno dimenticati volantini, depliant i biglietti da visita da distribuire ai potenziali clienti.

Un monitor con una presentazione multimediale potrebbe anche essere utile, senza dimenticare di indicare ovunque il proprio indirizzo Internet per permettere a chi visita il vostro stand di approfondire.

La qualità dei materiali utilizzati per l’allestimento dipende molto dal possibile l’utilizzo degli stessi o meno.

Non va dimenticato che risparmiando troppo sul materiale che poi si pensa di non dover riutilizzare, si rischia di averlo talmente scadente da non attirare nessuno.

Se si partecipa a un’iniziativa di più lunga durata o di alto costo è consigliabile sicuramente consultarsi con un esperto al fine di non sprecare una importante possibilità solo per risparmiare.
Non dimenticate che certe fiere sono effettuate su una volta all’anno e perdere quell’occasione può farvi perdere un buon incasso.

About author

Articoli Simili